Zoccol e Renne

by Zava on

W LE ZOCCOLE

Lo so, sono uno stronzo ma non e’ tutta colpa mia. o forse si…
La settimana di Natale ne ho combinata una…
C’e’ una ragazza, molto carina, la conosco da anni, ma superficialmente, ci salutiamo e basta, una volta abbiamo fatto un giro in maccchina assieme ma nulla di che, questa ragazza ha un nome, si chiama "G" e … indovitate di dove e’ ? Di Porto Mantovano 😉 hehe barcollo ma non mollo si diceva una volta.
Vabbe’ torniamo a questa ragazza, gia’ una volta, questa primavera, si era resa disponibile, ma nulla di che, si era appoggiata a me molto affettuosamente, ma all’ epoca non? diedi peso alla cosa, pensavo di sbagliarmi e che come tutti i ragazzi che vengono sfiorati da una ragazza, non volevo farmi dei filmini…

Vabbe’ ci siamo reincontrati per necessit? la settimana di Natale,? il caso (?) ha voluto che ci trovassimo in un ambiente semibuio da soli, e’ stato un attimo, mi sono girato verso una finesta, quando mi sono rigirato me la sono tovata addosso, in piedi, dentro il mio giubbino, con le mani sotto la mia magletta e la sua sollevata…
Ha preso le mie mani fredde e le ha posate sui suoi bollenti sodi e prosperosi seni, ha accennato una parola, un sussulto, un gemito ed ha cominciato a baciarmi il collo, ho ceduto.
Mammamia quanto sei bella,? sotto e vestitoni che ti metti sempre hai un corpo da favola lo sai ?, ma perchè io?
Mi? spieghi perchè hai scelto me ? Mi spieghi perche’ se hai 23 anni, se convivi, se hai il fidanzato da 7 anni, mi spieghi perche’ hai voluto me ?
Come farò a guardarti in faccia quando ti rivedrò, magari con lui.
Mi spieghi perchè si tradisce una persona e si continua a stare con essa ?
Dimmi come faccio ad avere fiducia nelle donne, a pensare che non siano tutte troie, a pensare che possa esistere qualcuna fedele…
Ma sopratutto, perchè piangendo mi hai ringraziato?, un abbraccio come il tuo e’ raro, le sensazioni che mi hai trasmesso in quell’ istante erano vere, di gioa e di dolore.

No tags for this post.

Written by: Zava

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *